in ,

Auguri Roberto Baggio: 50 anni di carriera in un articolo!

Tanti auguri, DIVIN CODINO!

DALLA FIORENTINA AL MILAN: LA SUA VITA NEI CAMPI DI SERIE A

Il suo esordio in Serie A avviene il 21 settembre 1986 allo Stadio Comunale di Firenze contro la Sampdoria. Un altro infortunio il 28 settembre lo costringe a fermarsi ancora.
Ritorna in campo a fine stagione da vincitore, salvando i viola dalla retrocessione grazie a un goal contro il Napoli.
Rimarrà a Firenze fino al 1990, quando verrà acquistato dalla Juventus per 18 miliardi di lire.

Bianconero per 5 anni, è protagonista nella vittoria di ben 3 trofei (scudetto, Coppa Italia e UEFA).
Nel primo anno diventa capocannoniere con ben 27 goal. Nella stagione 92-93 gioca con la fascia di capitano al braccio, mentre nei successivi 2 anni è colpito da 5 infortuni gravicostola fratturata, tendinite, pubalgia, lesione del tendine del ginocchio destro e distorsione al ginocchio sinistro.
Nel 1994, con l’arrivo di Marcello Lippi, viene escluso diverse volte dal campo per via della formazione prediletta dall’allenatore, ovvero il 4-3-3, e il suo ruolo da seconda punta.
Conclude la sua esperienza torinese con 200 presenze e 115 reti.

Passato al Milan, il giocatore firma un contratto triennale da 2 miliardi all’anno. Nel primo anno da rossonero vince uno scudetto, il secondo per lui.
Con l’arrivo dell’allenatore Óscar Tabárez, Baggio diventa titolare nelle prime partite stagionali, ma la crisi in UEFA lo porterà in panchina a favore di Marco Simone.
L’arrivo di Sacchi al Milan come allenatore aggrava la situazione.
Roberto passa più tempo in panchina che in campo e questo lo porterà a lasciare la squadra nel 1997.

Passa al Bologna per 5,5 miliardi di lire ed iniziano i record per Baggio: segna 22 goal in 30 partite portando la squadra alla Coppa Intertoto.
Il CT della Nazionale Cesare Maldini lo convoca in Nazionale.

Dopo il Bologna arriva l’Inter. E’ il 1998 e in maglia nerazzurra resta per ben 2 anni, per poi passare al Brescia.

Qui segna uno dei suoi gol più belli (Brescia-Juventus, 1 Aprile 2001) e, sempre nello stesso anno, arriverà 25mo fra i 50 pretendenti al pallone d’oro.
Nell’ultima pagina vediamo il goal alla Juventus.

Nel marzo del 2004 segna la sua 200ª rete in Campionato, mentre poco dopo abbandona la Serie A.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Written by Matty90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Magikarp (Pokemon) diventa una star grazie ad un nuovo gioco per smartphone

La sai l’ultima, Bim Bum Bam, Solletico, I Cervelloni… eccoli qua!